Venice Galleries View

eventi + stampa

storage/ 24 aprile - 31 ottobre 2020

In un peculiare e difficile momento come quello di quest'anno, la stima reciproca e il sentito desiderio di collaborazione che unisce le gallerie del circuito Venice Galleries View fin dalla sua costituzione nel 2017, hanno stimolato l'avvio di un nuovo progetto collaborativo dal titolo Storage.

 

Storage ha permesso ai visitatori di scoprire ogni settimana una selezione di nove opere d'arte - una per ciascuna galleria, provenienti dai depositi delle stesse. Un modo questo per sopperire alla temporanea impossibilità di accesso fisico agli spazi espositivi e, unitamente, uno strumento che permetteva di entrare idealmente nei magazzini delle gallerie e visionare opere di mostre passate o magari mai esposte prima.


Durante i mesi di giugno, luglio, agosto e settembre il progetto si è ampliato ulteriormente collaborando con diverse guest galleries internazionali che hanno presentato ciascuna un'opera d'arte proveniente dal loro magazzino. Le guest gallery partecipanti sono state: Piero Atchugarry Gallery, Galerie Isabelle Gounod, Van Doren Waxter e Norbert Arns con opere di Pablo Rasgado, Leslie Smith III, Jackie Saccoccio e Isabelle Young.

 

in-edita/ 20 luglio - 20 settembre 2020

Il programma in-edita, ideato da Marina Bastianello e coordinato da Venice Galleries View, si propone come occasione di approfondimento delle personali metodologie di lavoro degli artisti selezionati, nel confronto con le tematiche più attuali dei processi di ricerca contemporanei e con lo scopo di incentivare un approccio dinamico e versatile al confronto con la ricerca artistica.

 

SVOLGIMENTO

L’open call si rivolge a artisti del territorio "triveneto" under 40. La partecipazione agli ateliers si svolgerà in due sessioni, secondo il seguente programma:

 

Sessione I:

20.07-20.08.2020 (9 artisti) - 21.08-20.09.2020 (9 artisti)

Focus: DEDALO - art studio laboratory

Gli artisti selezionati dal comitato, ai quali verrà assegnato uno spazio, avranno la possibilità di creare le loro opere in un luogo suggestivo come Forte Marghera, Monumento e Parco Pubblico, che connette Venezia al Canal Salso e a diverse realtà che nella terraferma sono impegnate nella cultura e nella formazione. 

Gli artisti potranno relazionarsi tra loro e sviluppare la propria ricerca proprio nell’anno in cui Venezia sarà godibile come mai prima a causa delle ricadute che la pandemia sta avendo sul turismo.

Il pubblico verrà condotto lungo un itinerario di visita ideato come un “gomitolo dispiegato”: direttori e manager di musei, insieme a collezionisti e curatori, verranno coinvolti in visite agli atelier per conoscere gli artisti e il lavoro degli stessi. Una volta alla settimana, tramite prenotazione via e-mail, sarà inoltre possibile partecipare a una serie di visite guidate a titolo gratuito, organizzate in collaborazione con la Dott.ssa Anna Bigai, Presidente della Cooperativa Guide Turistiche Autorizzate di Venezia, per riscoprire la città attraverso un itinerario inedito. Durante la stagione autunnale si terrà la mostra conclusiva di questo progetto.

 

Sessione II:

08.08-20.09.2020

Focus: DIORAMA - art platform

DIORAMA è una piattaforma progettuale che si occupa di arte contemporanea, di cui fanno parte le principali gallerie veneziane e una selezione di loro artisti. L’obiettivo è di organizzare, negli spazi messi a disposizione da Forte Marghera, una serie di incontri, che coinvolgano anche soggetti esterni con lo scopo di aprire nuove prospettive e linee di sviluppo. Tutti questi incontri saranno sempre integrati con una connessione su  piattaforme online che permetterà a chiunque di partecipare da remoto.

Serie di incontri:

29 luglio 2020, ore 18:00 a Forte Marghera - scarica comunicato stampa Memento mori

26 agosto 2020, ore 18:00 a Forte Marghera

16 settembre 2020, ore 18:00 a Forte Marghera

 

COMITATO DI SELEZIONE

Alberta Pane, Beatrice Burati Anderson, Dorothea van der Koelen, Živa Kraus, Matilde Cadenti, Emanuela Fadalti, Marina Bastianello e Michela Rizzo.

mostra/ 5 giugno - 31 luglio 2020

Materiche & Video

M9 Chiostro

Via Giovanni Pascoli, 11, 30171, Mestre

a cura di Venice Galleries View

in collaborazione con M9

Il progetto espositivo Materiche, all’insegna di una marcata identità femminile, composto dal lavoro di nove artiste (Mariateresa Sartori, Katarzyna Kozyra, Silvia Levenson, Romina De Novellis, Lore Bert, Silvia Infranco, Margherita Morgantin, Sonia Costantini e Ylenia Deriu), è una narrazione che oscilla delicatamente tra concetti come la memoria, il tempo, la forza, la coesistenza, l’individualità, l’appartenenza, la materialità, la realtà e l’immaginazione. Artiste e stili diversi dialogano in una sintonia unica così come accade in Venice Galleries View, progetto di partecipazione e collaborazione culturale e artistica tra le gallerie di arte contemporanea Alberta Pane, Beatrice Burati Anderson Art Space&Gallery, Caterina Tognon, Dorothea van der Koelen, Ikona Gallery, Marignana Arte, marina bastianello gallery, Michela Rizzo, attive tra Venezia e Mestre. Rete attiva sul territorio, il network di idee e persone forma una vera struttura vivente e costituisce un unico corpo, un corpo materico.

 

Il titolo Materiche non a caso richiama la materia in quanto sostanza primordiale, mera potenza, ma allude anche alla derivazione latina mater – madre, in questo caso donna, intesa come principio, come fonte, ma anche radice. È tutto ciò che occupa spazio, che ha corpo e forma. Il nucleo dell’esposizione si focalizza sulla ricerca dell'identità, un'indagine perenne e inesauribile, per rivelare un Io forte e femminile. Una mostra potente e includente, dove ogni opera è da osservare come una sostanza materica che genera un dialogo intimo ed energico tra chi la crea e chi la osserva.

 

Il chiostro dell’M9 è inoltre animato da una selezione di video appositamente pensata per investire e dar voce allo spazio urbano circostante al museo. I video, visibili per un ora durante il fine settimana, presenti accompagnano la mostra e sono stati selezionati tra gli artisti delle gallerie che prendono parte all’iniziativa. La programmazione di video in questo contesto ci è sembrata particolarmente appropriata, sia per il forte messaggio trasmesso sia per rafforzare l’impatto visivo ed il dialogo con l’istituzione M9 e le sue caratteristiche di interesse verso la tecnologia ed il multimediale.

Con inaugurazioni di nuove mostre e aperture speciali domenicali, il Gallery Weekend intende offrire al pubblico un vivace fine settimana all’insegna dell’arte contemporanea: un’occasione per conoscere a fondo il lavoro che, durante tutto l’anno, le gallerie continuano.

gallery weekend/ 22-24 marzo 2019

In concomitanza con i vernissages di alcune delle principali istituzioni della città lagunare, torna il Gallery Weekend di Venice Galleries View: inaugurazioni e aperture straordinarie nelle gallerie d’arte contemporanea facenti parte del circuito.

A partire da venerdì sera 22 marzo fino a domenica 24, il territorio veneziano è animato da una serie di eventi che intendono ancora una volta mettere in evidenza il forte legame tra le gallerie di Venice Galleries View, le quali hanno intessuto una rete di relazioni al fine di valorizzare la proposta culturale e sostenere il mercato dell’arte a Venezia.

mostra/ 25-26 ottobre 2018

 Art and business: roads to innovation

Ca’ Giustinian de’ Vescovi, Dorsoduro, 3228, 30123 Venezia

a cura di Lucia Longhi

in memoria di Lara Lupinc

Venice Galleries View, insieme a Università Ca' Foscari Venezia e in collaborazione con lo spin-off dell’Ateneo Strategy Innovation, presentano Art and Business: Roads to Innovation, una mostra per mettere in luce la sinergia tra il mondo dell’arte e quello delle imprese. Mostrando uno spaccato del proprio lavoro di ricerca, le gallerie dialogano con il tema proposto dal forum, l’innovazione sociale. Ci si propone così di incrementare, con una progettualità condivisa, quel legame tra arte e business che Ca’ Foscari coltiva con una ricerca pluriennale.

 

Artisti/Gallerie in mostra: Esther Stocker/Galerie Alberta Pane; Margherita Morgantin, 

Francesco Candeloro, Anita Sieff/Beatrice Burati Anderson Art Space&Gallery; Richard Meitner/Caterina Tognon; Carolin Liebl&Nikolas Schmid-Pfähler/La Galleria di Dorothea Van Der Koelen; Ferdinando Scianna, Sonia Costantini, Vjenceslav Richter/Ikona Venezia; Maurizio Donzelli, Marco Maria Zanin, Arthur Duff/Marignana Arte; Lalla Lussu, Rebecca Moccia, Giovanni Sartori Braido/Galleria Massimodeluca; Francesco Jodice, Matthew Attard, Martino Genchi/Galleria Michela Rizzo.

gallery weekend/ 17-18 febbraio 2018

Con inaugurazioni di mostre, eventi speciali e aperture domenicali, il Gallery Weekend ha l’obiettivo di offrire al pubblico uno spettacolo culturale nel nome dell’arte contemporanea, una grande opportunità per conoscere il lavoro che le gallerie svolgono nel corso dell’anno e per promuovere la cultura e gli artisti che sostengono.

l'inizio/ 2017-2018

L’iniziativa “Venice Galleries View”, come network/ rete (si può dire sia in inglese che in italiano) di nove gallerie d’arte contemporanea a Venezia, nasce con l’obiettivo di promuovere, sostenere e permettere lo sviluppo dell’arte contemporanea a Venezia e dintorni.

In concomitanza di speciali eventi, Venice Galleries View pubblica una mappa informativa quattro volte all’anno che possa guidarti attraverso la città, con particolare enfasi sulle nuove mostre e inaugurazioni.

Eventi in collaborazione come il Gallery Weekend sono programmati per il prossimo futuro.

Foto: Alcune galleriste durante un evento inaugurale: Caterina Tognon, Marina Bastianello, Alberta Pane, Michela Rizzo, Matilde Cadenti, Emanuela Fadalti, Beatrice Burati Anderson, Ziva Kraus (da sinistra a destra). 

Partner:

© 2020 Venice Galleries View